Far saltare il tuo padrone di casa online? Scegli saggiamente le tue parole

Questo articolo ha più di 7 anni.
Nob Hill

credit: mtarlock)

Poche cose nella vita sono più irritanti di un cattivo padrone di casa. In genere gli inquilini sono intrappolati dal loro contratto di locazione, quindi sono impotenti a combattere le carenze del proprietario fino alla scadenza del contratto di locazione. Gli inquilini frustrati devono trovare abbastanza soddisfacente per attaccarlo al loro padrone di casa in una recensione online graffiante. Ma cedere troppo a quella tentazione può portare a una brutta sbornia, come ha scoperto un inquilino loquace in una recente sentenza del tribunale che coinvolge una recensione di Yelp.

Andreas Papaliolios ha vissuto nell’edificio Jones dal 2004-08. Nel 2012, scrivendo sotto lo pseudonimo di “Sal R.”, ha pubblicato la seguente recensione dell’edificio su Yelp:

Purtroppo, l’edificio è (recentemente) di proprietà e occupato da un narcisista sociopatico—che celebra rendendo la vita degli inquilini inferno. Dei 16 inquilini per lo più a lungo termine che vivevano nell’edificio quando i nuovi proprietari si trasferirono, il rumore dei nuovi proprietari, le intrusioni e altri comportamenti aberranti (probabilmente) hanno contribuito alla morte di tre inquilini (Pat, Mary, & John) e alla partenza di altri otto (unità 1001, 902, 802, 801, 702, 701, 602, 502) in brevissimo tempo. Hai notato come hanno ripulito tutte le unità al piano superiore, in modo da poter pagare affitti più alti?

Hanno chiesto lo sfratto di 6 di quegli inquilini a lungo termine, anche se l’affitto è stato pagato per intero, e quegli inquilini non hanno infastidito nessuno. E quello che hanno fatto per sfrattare gli occupanti dell’unità # 902, che hanno messo molte decine di migliaia di dollari nella loro unità, è stato orribile e vergognoso.

Questa è la mia esperienza di prima mano con questo edificio e i suoi proprietari. Conosco bene questa situazione, poiché ho avuto la sfortuna di avere una relazione con uno dei residenti dell’Edificio all’epoca, ho trascorso molti giorni e notti per molti anni nell’Edificio e ho assistito personalmente al comportamento aberrante dei proprietari dell’Edificio.

Non c’è nessun affitto che è abbastanza basso per rendere la residenza qui vale la pena.

Infelice per questa recensione, il proprietario ha citato in giudizio l’inquilino per diffamazione. L’inquilino si è trasferito per terminare la causa in anticipo, caratterizzandola come una causa che cerca di sopprimere il discorso socialmente utile (uno “SCHIAFFO”). La corte d’appello ha ritenuto che il padrone di casa ha mostrato abbastanza merito per procedere con il caso.

Scrivere un rant online legalmente difendibile è inaspettatamente complicato. Sei libero di sfogare, ma non sei libero di fare false dichiarazioni di fatto, e la distinzione tra sfiato e diffamazione non è sempre chiara. In questo caso, l’inquilino non deve dimostrare che il proprietario era in realtà un sociopatico, ma il tribunale identifica diverse affermazioni che potrebbero richiedere la convalida: che il proprietario ha cercato di sfrattare 6 inquilini, incluso uno che aveva apportato miglioramenti sostanziali all’appartamento; e che il proprietario probabilmente ha contribuito alla morte di 3 inquilini e alle partenze di altri 8. La corte riassume:

Mentre la recensione di Papaliolios contiene epiteti non pensati per essere presi come affermazioni serie di fatti, contiene anche affermazioni che potrebbero ragionevolmente essere intese come trasmettere fatti–ciascuno dimostrabile, e ciascuno destinato ad essere utilizzato dai potenziali inquilini per valutare l’Edificio Jones come una futura scelta residenziale.

Avendo stabilito che alcune delle dichiarazioni di Papaliolios erano probabilmente fattuali e quindi falsificabili, la corte afferma che il proprietario ha fornito prove sufficienti che indicano la loro possibile falsità. Ad esempio, dei 3 morti dichiarati, due delle persone erano ancora vive.

La valutazione complessiva della corte del caso:

Mentre molte critiche su Internet non sono altro che opinioni farneticanti che non possono essere prese sul serio, i commenti su Internet non ottengono ipso facto un pass gratuito ai sensi della legge sulla diffamazione.

In precedenza ho scritto di un’altra causa del proprietario contro un inquilino per una recensione presumibilmente diffamatoria di Yelp. In combinazione con questa causa, ci sono buone ragioni per credere che i proprietari non abbiano paura di andare in tribunale se gli inquilini scrivono recensioni nitide.

Recentemente, Lawyers.com risultati del sondaggio pubblicati che la maggior parte degli utenti dei social media non si rendono conto che possono essere citati in giudizio per i loro contenuti online. Percentuale-saggio, pochi messaggi online portano a procedimenti giudiziari, ma gli autori sfortunati che sono citati in giudizio sono spesso sbalorditi dalla loro potenziale esposizione legale per quello che sembra mere chiacchiere online. Uno dei miei principi guida sul blogging è che ogni volta che faccio un post sul blog, scommetto la mia casa. Nel caso degli inquilini che esaminano i loro proprietari, potrebbero non avere una casa da scommettere, ma stanno comunque facendo una scommessa legale considerevole.

Citazione del caso: Bently Reserve L. P. v. Papaliolios, 2013 WL 3949029 (Cal. App. CT. Luglio 30, 2013)

Related on Forbes:

Ottieni il meglio di Forbes alla tua casella di posta con le ultime intuizioni da esperti di tutto il mondo.
Caricamento …

Questo articolo ha più di 7 anni. credit: mtarlock) Poche cose nella vita sono più irritanti di un cattivo padrone di casa. In genere gli inquilini sono intrappolati dal loro contratto di locazione, quindi sono impotenti a combattere le carenze del proprietario fino alla scadenza del contratto di locazione. Gli inquilini frustrati devono trovare abbastanza…

Questo articolo ha più di 7 anni. credit: mtarlock) Poche cose nella vita sono più irritanti di un cattivo padrone di casa. In genere gli inquilini sono intrappolati dal loro contratto di locazione, quindi sono impotenti a combattere le carenze del proprietario fino alla scadenza del contratto di locazione. Gli inquilini frustrati devono trovare abbastanza…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.