Rolling list: Bad business practices during the coronavirus crisis

Il governo ha annunciato misure di blocco in risposta alla crisi del coronavirus nel Regno Unito, compresa la guida che tutti dovrebbero lavorare da casa, ove possibile.

Il Cancelliere ha anche permesso ai datori di lavoro di mantenere i lavoratori in licenza sul libro paga utilizzando fondi pubblici per pagare l ‘ 80% dei loro salari fino a £2.500 al mese.

Ma un certo numero di imprese ha continuato a costringere i propri dipendenti a svolgere lavori non essenziali, ha reso impossibile praticare il distacco sociale e ha licenziato i lavoratori o li ha esortati a utilizzare i loro giorni di vacanza invece di pagarli.

Di seguito è riportato un elenco continuo di aziende che sono state identificate come comportarsi male nei confronti dei propri dipendenti durante la crisi. Ultimo aggiornamento: 6 aprile, ore 10.00.

80 dipendenti del fornitore di carne ABP in Irlanda del Nord hanno abbandonato il suo sito a causa delle preoccupazioni per l’inadeguata attuazione delle misure di allontanamento sociale sul posto di lavoro. (Fonte: Metropolitana).

I lavoratori nei magazzini del gigante tecnologico Amazon si sono lamentati di condizioni affollate senza disinfettante per le mani o dispositivi di protezione individuale. I dipendenti hanno riferito di essere stati lasciati in stanze affollate da 200 a 300 persone, condividendo l’attrezzatura con molti altri senza mezzi per sterilizzare. (Fonte: GMB).

Durante i negoziati con il sindacato GMB per i netturbini durante l’epidemia, un alto dirigente di Amey plc ha rifiutato di pagare una paga più alta per malattia perché ritiene che il virus sia “meno grave” della normale influenza. Nonostante sia classificato come lavoratori chiave in questa crisi, i collezionisti vengono offerti solo il minimo contrattuale – che lascia molti su £94.25 a settimana. (Fonte: The Guardian).

AMG Group – una società che produce forniture per sport all’aria aperta e sulla neve – ha mantenuto aperto il suo sito nel Renfrewshire. I lavoratori si sono lamentati del distacco sociale all’interno del magazzino e dell’insistenza dell’azienda nel rimanere aperti nonostante l’istruzione del governo scozzese che solo le “imprese essenziali” dovrebbero farlo. (Fonte: The Scottish Sun).

Produttori di whisky Angus Dundee Distillers in Scozia è rimasto aperto, nonostante i rapporti che sei membri del loro staff sono attualmente autoisolamento dopo aver contratto il virus. (Fonte: The Scottish Sun).

Asos, l’attività di vendita al dettaglio di abbigliamento online, è stata accusata di “giocare alla roulette russa con la vita delle persone” in quanto si è rifiutata di imporre le distanze sociali nei suoi magazzini. Ci sono fino a 4.000 persone che lavorano ancora nel suo sito a Barnsley. (Fonte: RetailSector, HuffPost).

La società di costruzione di case Avant Homes ha affermato che sta liquidando le sue operazioni in tutto il paese, tuttavia il personale continua a riferire al lavoro e i dipendenti si sono lamentati del fatto che l’azienda non sta applicando misure di allontanamento sociale nei suoi luoghi di lavoro. (Fonte: The Scottish Sun).

Bacardi ha continuato a richiedere ai suoi dipendenti di presentarsi al lavoro in Scozia – con i lavoratori diretti verso i centri di produzione a Glasgow, Aberfeldy, Aultmore, Craigellachie, MacDuff, Brackla, Laverstoke e Poniel – nonostante il consiglio del governo scozzese che tutti i locali commerciali dovrebbero chiudere se non “essenziale” per la salute e il benessere del paese. (Fonte: Twitter).

Il rivenditore di abbigliamento Boohoo ha insistito sul fatto che il personale continui ad andare al lavoro, dicendo che è “business as usual” per il gigante online. I lavoratori dell’azienda hanno detto che gli è stato detto di rimanere sempre a due metri di distanza, ma che questo è “impossibile da raggiungere a causa della natura del lavoro”. (Fonte: The Telegraph).

Il personale residente in uno degli hotel di Britannia è stato licenziato e sfrattato, insieme ai residenti senzatetto, dal loro alloggio quando la crisi sanitaria ha colpito-i lavoratori sono stati informati che i loro “servizi non erano più necessari”. La catena alberghiera ha affermato che si trattava di un errore amministrativo e si è scusata dopo il contraccolpo. (Come riportato da BBC News).

Il personale dei call center BT ha raccontato di essere stato “spinto come sardine”, continuando a lavorare senza misure di allontanamento sociale e senza possibilità di lavorare da casa. (Fonte: Il Sole).

La catena di ristoranti Carluccio’s ha informato il personale nei siti in tutto il paese che riceveranno un taglio salariale del 50% per marzo, nonostante il governo garantisca l ‘ 80% dei loro salari. Il business è ora andato in amministrazione. (Fonte: BirminghamLive).

Chivas Brother, un impianto di whisky di Dumbarton, ha continuato a richiedere ai lavoratori di entrare nel sito come al solito senza implementare pratiche di allontanamento sociale o fornire dispositivi di protezione. L’impianto ha interrotto temporaneamente il lavoro dopo un contraccolpo da parte del personale, ma i sindacati chiedono loro di chiudere per tutta la durata della crisi del coronavirus. (Fonte: Dumbarton Reporter).

Un pilota per Deliveroo ha riferito di essere rimasto senza paga dopo aver dovuto auto-isolarsi. La società ha detto che sta sostenendo finanziariamente i suoi lavoratori, tuttavia questo pilota ha dichiarato che “non ha visto un centesimo” per il tempo trascorso in grado di lavorare. (Fonte: Piede sinistro in avanti).

La ditta di bevande Diageo afferma di aver ridimensionato la produzione, ma i lavoratori del loro stabilimento di Fife, in Scozia, si sono lamentati del fatto che il datore di lavoro continua a insistere che vanno a lavorare. Il sito, che imbottiglia whisky e vodka prodotti, è rimasto aperto nonostante le istruzioni per tutte le aziende non essenziali per chiudere. (Fonte: The Scottish Sun).

CEO di Easyjet Johan Lundgren appello al governo, e il contribuente, per fornire con un prestito per sostenere il business dal fallimento, mentre allo stesso tempo previsto di pagare dividendi agli azionisti di £170m più tardi la stessa settimana. (Fonte: Espresso).

I lavoratori di Elis Laundry, un fornitore di servizi in outsourcing per il NHS, nel sud di Londra non ricevono un’adeguata retribuzione per malattia o una paga di isolamento. Lambeth UNISON ha lanciato una petizione, disponibile qui. (Fonte: Lambeth UNISON).

Il personale è stato lasciato confuso da Faurecia Interiors: la società non è riuscita a informare i lavoratori sul fatto che saranno registrati nel regime governativo per pagare l ‘ 80% dei loro salari in una lettera che li informava che venivano licenziati. L’azienda automobilistica impiega circa 400 persone in siti nelle Midlands occidentali. (Fonte: Unite).

Circa 170 addetti alle pulizie di Ford Dagenham hanno detto al loro sindacato che vengono licenziati questa settimana e affrontano un taglio del 20% nella loro paga. Ciò avviene nonostante tutto il personale dello stesso sito sia presumibilmente in licenza con la paga completa. (Fonte: Unite).

Lavoratori Gates Power Transmission e le loro famiglie si sono lamentati dopo che l’azienda ha deciso di mantenere la sua fabbrica aperta. L’azienda produce cinghie di trasmissione per auto e il personale ha riferito che sono fatte per andare al lavoro senza dispositivi di protezione. (Fonte: The Daily Record).

Il famoso chef Gordon Ramsay ha licenziato 500 dipendenti quando il governo ha incaricato bar e ristoranti di chiudere temporaneamente. Questo è venuto il giorno dopo aver reso omaggio al suo staff in un post Instagram, in cui ha detto: “Sostenendoci a vicenda in questo momento terribilmente impegnativo, ne usciremo più forti che mai!”(Fonte: indy100).

I dipendenti hanno riferito che ci sono “poche o nessuna misura di sicurezza” in atto nella GUALA United Closures and Plastics Factory nello Stirlingshire. L’azienda produce tappi di bottiglia per l’industria delle bevande ed è rimasta aperta. (Fonte: The Scottish Sun).

Sono emersi filmati di personale nel centro di distribuzione di JD Sports Manchester che continua a lavorare senza dispositivi di protezione e in stretto contatto tra loro. L’azienda ha chiuso i suoi negozi quando la guida sanitaria ha incaricato le persone di andare solo sul posto di lavoro per il lavoro essenziale, ma ha mantenuto le operazioni nei suoi magazzini. (Fonte: BirminghamLive).

Il personale ha riferito che Lightbody Celebration Cakes ha ignorato le linee guida sull’allontanamento sociale nelle sue fabbriche con dipendenti che lavorano “a pochi centimetri di distanza”. La società ha dichiarato che rimarrà aperta in quanto è un produttore di alimenti, sollevando domande sul fatto che la sua produzione di torte possa essere considerata essenziale. (Fonte: The Scottish Sun).

I lavoratori di un centro di distribuzione Matalan a Knowlsey hanno riferito di essere costretti a continuare a lavorare in condizioni anguste e sovraffollate poiché l’azienda non rispetta le linee guida sulla salute pubblica. (Fonte: Liverpool Echo).

I lavoratori 1,000 del più grande datore di lavoro del settore privato dell’Irlanda del Nord, Moy Park, sono usciti dal suo sito Seagoe dopo che la società non è riuscita a mettere in atto misure adeguate in risposta alla diffusione del virus. La società ora afferma di aver messo in atto nuove misure “robuste”. (Fonte: Belfast Telegraph).

Il rivenditore di moda online Net-a-Porter è stato accusato di aver ignorato le istruzioni sull’allontanamento sociale nel suo magazzino logistico a sud di Londra, dove 550 persone continuano a lavorare attraverso la crisi sanitaria. (Fonte: GMB).

Un’e-mail trapelata ha rivelato che Next ha detto ai suoi dipendenti di prendere “tempo libero non pagato” o di usare i loro giorni di vacanza se non si sentono a proprio agio nel lavoro. Ha chiuso i suoi negozi, ma il suo servizio online è stato mantenuto in esecuzione, il che significa che i magazzini sono stati operativi. Ma una campagna guidata da rappresentanti laburisti locali è stata efficace, ed è stato confermato giovedì sera che il prossimo sarebbe stato chiuso. (Fonte: BuzzFeed Notizie).

Norse Medway – che fornisce pulizia, rifiuti e altri servizi per il Consiglio Medway nel Kent – ha rifiutato di pagare gli stipendi a coloro che si autoisolano, lasciando il personale a rivendicare invece la retribuzione legale per malattia. La società ha anche riferito non ha fatto disposizioni per tutti i suoi dipendenti per essere in grado di praticare il distacco sociale durante il lavoro. (Fonte: Unite).

La società di ingegneria e tecnologia Oceaneering ha mantenuto aperto il suo stabilimento a Rosyth, Fife, e i lavoratori riferiscono di essere costretti a soddisfare gli ordini non richiesti per altri sei mesi. Il personale ha sollevato preoccupazioni circa la capacità di continuare a operare in modo sicuro come un numero crescente di lavoratori non può fare i loro turni a causa di malattia. (Fonte: The Scottish Sun).

Pets at Home ha sostenuto che il suo personale sono lavoratori chiave, come quelli che forniscono “medicina veterinaria” sono sulla lista del governo. Ma ha dichiarato che tutto il suo personale – compresi i lavoratori non veterinari come commessi e addetti al servizio clienti-dovrebbe andare al lavoro, mettendoli a rischio di infezione. (Fonte: The Guardian).

La catena di cinema Picturehouse, di proprietà di Cineworld, ha inviato un’email al personale per licenziarli dopo l’annuncio del governo che i cinema sarebbero stati chiusi in risposta alla diffusione del virus. La corrispondenza affermava che i lavoratori dovevano essere lasciati andare senza alcun pagamento diverso dal loro contratto “preavviso paga”. (Fonte: The Guardian).

I lavoratori dei magazzini della società di mobili Premier Housewares hanno riferito che gli è stato detto che non otterranno una retribuzione per malattia se non andranno al lavoro. I lavoratori spiegano anche che non sono autorizzati a prendere le loro ferie annuali retribuite, costringendoli effettivamente a lavorare attraverso questo periodo. (Fonte: The Scottish Sun).

Pretty Little Things ha continuato a lavorare nel suo magazzino a Sheffield. I lavoratori si sono lamentati di una carenza di disinfettante per le mani e ha detto che è “impossibile” rimanere a distanza di sicurezza l’uno dall’altro. (Fonte: BBC News).

Quiz Clothing ha mantenuto i suoi centri di distribuzione aperti per elaborare gli ordini online. Il personale si è lamentato di essere costretto a continuare a lavorare, mentre altri sono stati mandati a casa con la paga, e mettere in discussione la necessità per il business di rimanere aperto per tutta l’epidemia di coronavirus. (Fonte: The Scottish Sun).

L’agente del servizio clienti di John Lewis Sitel è stato accusato di non aver introdotto il distacco sociale prima del 24 marzo. Un dipendente ha dichiarato di essere “estremamente preoccupato” e di essere costretto a continuare a lavorare nonostante non sia “essenziale”. (Fonte: Piede sinistro in avanti).

I dipendenti si sono lamentati che la società Spirit Aerosystems, che produce parti per aerei, sta inviando il personale a casa con una riduzione della retribuzione per malattia e ha rifiutato di chiudere il suo sito a Prestwick, Ayr. (Fonte: The Scottish Sun).

Retailer Sports Direct ha fatto un annuncio a tutto il suo staff che i suoi negozi sarebbero rimasti aperti solo 30 minuti dopo che il PM ha fatto la sua dichiarazione di blocco. L ” organizzazione poi U-turned e CEO Mike Ashley è stato costretto a scusarsi. Ma i magazzini e le fabbriche dell’azienda continuano a funzionare. (Fonte: The Independent).

Ingegneri per la televisione gigante Sky ha informato una commissione parlamentare che vengono inviati a circa sette case al giorno per impostare i pacchetti della società. Hanno anche lamentato che è difficile praticare il distacco sociale durante queste visite. (Fonte: Il Sole).

Travelodge ha dato alle famiglie senzatetto e ai lavoratori chiave residenti nei suoi hotel solo due ore per liberare i loro alloggi mentre procedeva con la chiusura di 360 hotel, nonostante le richieste del governo locale e centrale di continuare ad ospitare questi ospiti. (Fonte: The Guardian).

La compagnia aerea Virgin Atlantic ha detto ai suoi lavoratori di prendere vacanze non retribuite quando Covid-19 ha cominciato a diffondersi e gli affari è andato in discesa. (Fonte: Sky News).

Il capo di Wetherspoons Tim Martin ha detto ai lavoratori che avrebbe pagato solo il personale fino alla data in cui i pub erano aperti l’ultima volta fino a quando il governo non avrebbe adempiuto al suo impegno a pagare l ‘ 80% dei loro salari. Egli ha suggerito che le persone si applicano per posti di lavoro al supermercato Tesco. La catena di pub da allora ha U-girato e ha accettato di pagare i suoi lavoratori settimanale. (Fonte: BBC News).

Negozio di articoli per la casa Wilko intende tagliare la paga per malattia per i suoi lavoratori. La società ha detto che sta perdendo soldi a causa del personale che si prende una pausa dal lavoro quando non è effettivamente malato. Secondo i piani, molti dei suoi dipendenti avrebbero dovuto fare affidamento sulla retribuzione legale per malattia – £94.25 a settimana – da aprile 1st. A seguito delle pressioni dei sindacati e del pubblico, questi cambiamenti sono stati posticipati a settembre. (Fonte: Piede sinistro in avanti).

Il designer di Wren Kitchens e il personale dello showroom in più sedi in tutto il paese hanno riferito di essere stati licenziati tra le chiusure temporanee dei negozi. La società ha detto ai lavoratori: “Il motivo del tuo licenziamento è dovuto alle tue prestazioni tenendo conto delle esigenze del business e della situazione economica del Regno Unito alla luce della pandemia di COVID-19.”(Fonte: Plymouth Live, Lincolnshire Live).

Tag: Coronavirus / Dipendenti / datori di lavoro /

Il governo ha annunciato misure di blocco in risposta alla crisi del coronavirus nel Regno Unito, compresa la guida che tutti dovrebbero lavorare da casa, ove possibile. Il Cancelliere ha anche permesso ai datori di lavoro di mantenere i lavoratori in licenza sul libro paga utilizzando fondi pubblici per pagare l ‘ 80% dei loro…

Il governo ha annunciato misure di blocco in risposta alla crisi del coronavirus nel Regno Unito, compresa la guida che tutti dovrebbero lavorare da casa, ove possibile. Il Cancelliere ha anche permesso ai datori di lavoro di mantenere i lavoratori in licenza sul libro paga utilizzando fondi pubblici per pagare l ‘ 80% dei loro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.